Il Blog Dell’Arte e della Danza

Arte, Intreattenimento, Danza, Musica, Spettacolo, Storia del Ballo
Da Oriente ad Occidente la divulgazione artistica della Danza del Ventre

Da Oriente ad Occidente la divulgazione artistica della Danza del Ventre

La bellydance, in Italia conosciuta come danza del ventre orientale, è un tipo di ballo identificato tra i più antichi della cultura mondiale, la danza del ventre è inoltre classificata tra i tipi di arti dello spettacolo che vengono totalmente riconosciute dai particolari movimenti del corpo delle danzatrici.

Contrariamente alle danze accademiche della cultura occidentale, che prendono spunto o basi l’una dall’altra, la danza del ventre possiede invece una caratterizzazione dei movimenti e dei costumi esclusivamente propria, pertanto non affatto confondibile con altri tipi di danze orientali oppure occidentali.

In America sono stati inventati stili come il Tribal Fusion o l’ATS (American Tribal Style), i quali prendono forte ispirazione dai movimenti sinuosi delle “braccia a serpente” o di quelli del ventre della bellydance, ma che si distaccano molto dal tipo di risultato di resa finale dei movimenti coreografici.

Assistere infatti a pezzi coreografati di Tribal Fusion o di Danza del Ventre, appariranno ai nostri occhi come balli completamente distinti; la bellydance è unica e possiede al suo interno una serie di passi codificati specifici della cultura mediorientale.

Questa danza è famosa fin dai tempi più remoti, possiede al suo interno diversi stili e sottogeneri, tra i quali l’arricchimento del genere ballato addirittura sui cavalli, oppure quello che include la danza con strumenti come la famosissima spada curvata sul capo ed altri oggetti ancora…

Le esibizioni di bellydance sono generalmente accompagnate da musica molto tribale/arabeggiante, composta da percussioni estremamente ritmiche, il susseguirsi del ballo è canalizzato attraverso il corpo della danzatrice (oggi anche danzatori) che secondo i ritmi sincopati delle percussioni e degli strumenti, muove il proprio corpo in maniera sensuale ma molto elegante.

Quanto il fattore di eleganza negli spettacoli di Bellydance sta calando?

Oggi soprattutto nei Paesi dell’Est Europa, purtroppo il “fattore eleganza” sta venendo sempre più traviato da danzatrici che per farsi conoscere attraverso i social o altri canali scelgono un’espressione della bellydance molto più commerciale e provocatoria della bellydance; in questi casi la Danza viene utilizzata esclusivamente per sedurre o per apparire tralasciando la classicità della tecnica di base che la dovrebbe realmente caratterizzare!…

… Facendo così apparire in certi casi il tutto volgare e privo di vera spettacolarità e bravura della ballerina.

In Occidente la storia della danza del ventre ha invece preso una piega diversa, soprattutto nei Paesi europei, dove viene utilizzata nelle scuole di ballo sia come percorso tecnico che come un vero e proprio antistress sportivo.

Molti ritengono la bellydance una pratica che rilascia endorfine positive e che giova molto benessere al corpo femminile.
Tanto che persino diverse attività fisiche o altre danze come la Zumba, l’Hip Hop o persino balli brasiliani come il Samba hanno integrato al loro interno alcuni movimenti, elementi ed informazioni della danza del ventre orientale per una questione di completezza.

Questo in particolare per il fatto che la bellydance possiede attraverso la sua ampia tecnica una serie di benefici per il mantenimento del benessere della persona, soprattutto se parliamo di donne:

  • aumenta l’elasticità e la morbidezza fisica
  • beneficia la gestazione attraverso il rinforzo pelvico muscolare
  • diminuisce il volume del ventre, appiattendolo
  • restituisce una postura corretta
  • rassoda la parte addominale, cosce e glutei
  • diminuisce lo stress giornaliero
  • stimola la circolazione sanguigna
  • stimola l’apparato respiratorio

Tantissimi altri fattori positivi possono essere riscontrati allenandosi per mezzo di questa bellissima danza, vi invitiamo a scoprirli personalmente!